Bologna Festival, Riccardo Muti e l’Orchestra Cherubini in concerto al PalaDozza

Venerdì 9 ottobre ore 20.30, al PalaDozza, la programmazione concertistica di Bologna Festival si arricchisce di un appuntamento d’eccezione: Riccardo Muti dirige l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini nella Sinfonia “dal nuovo mondo” di Dvořák e in pagine di Giuseppe Martucci (Notturno op.70), Marco Enrico Bossi (Serenatina) e Ferruccio Busoni (Berceuse élégiaque op.42). Il concerto, nato dalla collaborazione tra Bologna Festival e Ravenna Festival, viene ospitato negli ampi e rinnovati spazi del PalaDozza.

«Riccardo Muti torna al Bologna Festival, dopo cinque anni dalla sua ultima apparizione, in un contesto che ricopre diversi significati, tutti rilevanti – spiega Maddalena da Lisca, Sovrintendente di Bologna Festival. Suggella una bella e amichevole operazione di coordinamento e dialogo tra realtà regionali che hanno creato un progetto artistico comune e condiviso. Si inserisce come un autorevole fuori programma nella stagione di Bologna Festival che riemerge con forza e vivacità dai mille ostacoli di questo anno tanto difficile, rinnovandosi negli spazi e nelle proposte artistiche. Infine, la cosa più importante per il Bologna Festival: questo concerto è un omaggio alla memoria di Mario Messinis, recentemente scomparso. La sua direzione artistica del nostro festival, durata quasi trent’anni, ha impresso un forte segno distintivo per l’originalità e l’ampiezza delle proposte. Sono felice che questo ricordo sia affidato ad uno dei massimi direttori di oggi come Riccardo Muti».

Il concerto si realizza grazie al sostegno di ALFASIGMA e BPER BANCA sponsor ufficiali dell’evento.

Venerdì 9 ottobre ore 20.30 – PalaDozza di Bologna

Riccardo Muti direttore
Orchestra Giovanile Luigi Cherubini

Giuseppe Martucci Notturno op.70
Marco Enrico Bossi Serenatina
da Intermezzi Goldoniani op.127
Ferruccio Busoni Berceuse élégiaque op.42
Antonín Dvořák Sinfonia n.9 in mi minore “dal nuovo mondo”

È denso di suggestioni musicali e rimandi storici il programma pensato da Riccardo Muti per questo appuntamento: la Sinfonia “dal nuovo mondo” di Dvořák risuona insieme a pagine di Martucci, Bossi e Busoni, compositori che hanno avuto importanti legami con Bologna (tutti e tre furono direttori del Liceo Musicale cittadino) e che furono prescelti da Gustav Mahler per il programma monografico del suo ultimo concerto diretto a New York nel 1911, riconoscimento tangibile del valore musicale di una produzione sinfonica di tradizione italiana vivissima anche oltreoceano.

I concerti di ottobre a Bologna (9 ottobre, PalaDozza) e Ferrara (10 ottobre Teatro Comunale) e le prove aperte agli studenti del polo Universitario di Ravenna (7, 8 ottobre Teatro Alighieri) sono una ulteriore tappa del cammino musicale intrapreso da Muti dopo i lunghi mesi di silenzio dovuti all’emergenza sanitaria: il concerto inaugurale di Ravenna Festival che il 21 giugno ha segnato la ripartenza dell’estate dei festival nel nostro paese; il concerto per “Le vie dell’Amicizia”; l’inderogabile impegno con i giovani direttori d’orchestra dell’Italian Opera Academy che da sempre coinvolge la sua Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, inesauribile fucina di nuove generazioni di musicisti. In agosto Muti è tornato a Salisburgo per il Festival del centenario, nell’anno delle celebrazioni beethoveniane, con l’esecuzione della Nona Sinfonia sul podio dei Wiener Philharmoniker con i quali sarà protagonista, per la sesta volta, del prossimo concerto di capodanno al Große Musikvereinssaal di Vienna.

INFORMAZIONI E BIGLIETTI
Concerto 9 ottobre (Bologna, PalaDozza)
Biglietti da € 27 a € 60
Vendita online www.vivaticket.it / www.bolognafestival.it

I biglietti sono acquistabili anche in tutti i punti vendita Vivaticket, incluso Bologna Welcome.
(Piazza Maggiore 1/E) dal lunedì al sabato ore 10-19; domenica e festivi ore 11-17 e nei punti d’ascolto IperCoop Lame, IperCoop Borgo, ExtraCoop Centro Nova.  Elenco completo su www.vivaticket.it

Informazioni: Bologna Festival 051 6493397 info@bolognafestival.it   www.bolognafestival.it

Sede del concerto: PalaDozza, Piazza Azzarita, Bologna

PROVE APERTE 7 – 8 OTTOBRE (Ravenna, Teatro Alighieri)
Prove aperte agli studenti del polo Universitario di Ravenna
Informazioni: universitari@teatroalighieri.org

Ufficio Stampa Bologna Festival

Potrebbero interessarti anche...