Voci narranti in memoria della strage del 2 agosto

In occasione dell’anniversario 2017 della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 2017, l’Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna organizza uno spettacolo teatrale itinerante che vede come attori protagonisti dei cittadini volontari.

Il cantiere nasce sulla scia del progetto “Una vita, una storia” presentato e realizzato nel 2016 quando, durante la commemorazione del due agosto, furono distribuite le cartoline recanti  le biografie delle 85 vittime.
Dopo aver preso forma con le cartoline, i racconti si arricchiranno anche delle voci dei  narratori. Volontari che, guidati dalla storica Cinzia Venturoli e dal regista Matteo Belli (Associazione Ca’ Rossa / Centro Teatrale per l’Oralità), adotteranno ognuno una delle 85 storie, la studieranno, la riscriveranno e infine la racconteranno il 2 agosto per le strade e gli angoli di Bologna.

La  breve performance verrà replicata da ogni cittadino 12 volte da mezzogiorno a mezzanotte in vari luoghi della città. Bologna diventerà palcoscenico e cantiere di narrazione popolare: tutti avranno modo di ascoltare le voci sulle persone uccise 37 anni fa, guidati da una mappa dei luoghi narranti.

Non è necessario essere attori professionisti per prestare la propria voce: chi è interessato può inviare la propria adesione all’email cantieredueagosto@gmail.com oppure sulla pagina Facebook Cantiere 2 Agosto – 85 Storie per 85 Palcoscenici dedicata all’iniziativa, nella quale si troveranno tutte le indicazioni per la partecipazione.

comune.anzoladellemilia.bo.it

Potrebbero interessarti anche...