BOOM: Cantiere Creativo Calderara

Il 12 ottobre e poi dal 26 al 28 ottobre 2018, alla Casa della Cultura Italo Calvino (via Roma 29 Calderara di Reno) al via la prima edizione di“BOOM – Cantiere Creativo Calderara”, un evento speciale di quattro giornate del Comune di Calderara di Reno e della Casa della Cultura a cura di Cronopios, che, attraverso un approccio multidisciplinare, unisce momenti di riflessione a laboratori, performance e spettacoli per dimostrare il potere esplosivo della creatività e della cultura. BOOM è un “cantiere” che verrà attivato ogni anno per approfondire i temi e le esperienze che accompagnano l’attività annuale della Casa della Cultura e per confermare la sua vocazione ad essere un laboratorio culturale e creativo permanente dedicato alle giovani generazioni.

Con impegno e determinazione, queste le parole del sindaco Irene Priolo, abbiamo realizzato a Calderara una “Casa della Cultura” e per la cultura, offrendo alla nostra cittadinanza un luogo d’incontro di persone, ma anche di pensieri, di storie e di esperienze. La cultura si nutre del passato, ma diventa creativa quando riesce a raccogliere le contaminazioni, a mischiarsi al presente, ai presenti possibili e a trasformare le nostre mappe mentali. Una delle parole, e delle azioni, che ha accompagnato i miei anni da sindaco a Calderara è stata, non a caso, “Rigenerazione”. In un paese profondamente colpito dalla crisi, la “rigenerazione” è un passaggio imprescindibile per tornare a esprimere e a far brillare tutte le potenzialità che questo territorio da sempre custodisce. “BOOM – Cantiere Creativo Calderara” è un momento nel quale vorrei che si concretizzasse tutto ciò: un festival di una cultura che sa manifestare la propria carica creativa, un evento fatto di spunti e commistioni per una rigenerazione che ci renda protagonisti dei processi d’innovazione in atto.

Il tema specifico che fa da cornice alla prima edizione dell’evento è antichi saperi e nuovi orizzonti con il quale si vuole mettere in luce il ruolo centrale che i linguaggi e le pratiche artistiche e culturali ricoprono nel definire ambiti di ricerca innovativi, nuovi modi di pensare, nuove tecniche e nuove competenze professionali. L’evento sarà articolato in due fasi: una prima giornata il 12 ottobre, inserita all’interno di “enERgie diffuse”, la settimana della promozione della cultura in Emilia Romagna, pensata come “anteprima” per capire come cultura e creatività possano facilitare i processi d’innovazione dell’attuale contesto sociale, economico e politico; seguiranno altre tre giornate, dal 26 al 28 ottobre, con focus specifici su alcuni settori artistici, culturali e della comunicazione caratterizzati da processi d’innovazione e nuove traiettorie creative come le arti visive e il fermento delle nuove generazioni di artisti e la musica alla luce della legge regionale, recentemente approvata, che offre nuove opportunità e prospettive per i giovani musicisti, la letteratura e la cucina creativa d’autore.

Tra i protagonisti di questa edizione di BOOM la scrittrice Michela Murgia, il pioniere del rap italiano Frankie hi-nrg, gli chef Alberto Bettini (Amerigo 1934, Savigno) e Massimiliano Poggi (Massimiliano Poggi Cucina, Bologna), Guenter Råler, alias di Irene Cassarini nome emergente della musica elettronica e visual art, Valeria Cagnina e Francesco Baldassarre giovani talenti della robotica.

Venerdì 12 ottobre BOOM si apre con l’incontro dal titolo CULTURA E CREATIVITA’ PER L’IMPRESA E IL TERRITORIO (Auditorium-Casa della Cultura ore 17.30)evento speciale per enERgie diffuse, settimana di promozione della cultura in Emilia-Romagna. Coordina Michele Trimarchi, con Irene Priolo – Sindaco di Calderara di Reno, Sonia Bonfiglioli – AD Bonfiglioli S.p.A., Valentina Volta – AD Datalogic S.p.A., Chiara Giovenzana – Founder Binella 175 S.r.l., Agnese Agrizzi – Owner Ginger Crowdfunding.L’incontro ha l’obiettivo di coinvolgere importanti esperienze imprenditoriali, amministratori e giovani startupper del territorio emiliano romagnolo per condividere idee, suggestioni e testimonianze su come cultura e creatività possano facilitare i processi d’innovazione dell’attuale contesto sociale, economico e politico.

Al termine dell’incontro festa inaugurale con LA MAQUINA PARLANTE performance musicale ideata da Matteo Scaioli, progetto che unisce la tecnologia più avanzata e quella più antica (grammofono a manovella di vari tipi). La Màquina Parlante ci trasporta in altre atmosfere, un viaggio nel tempo che spazia dalle melodie dei primi anni 30 agli ultimi 78 giri degli anni 60 con dischi originali in bachelite provenienti da tutto il mondo.

Nel corso della giornata sarà possibile vedere in anteprima ƒoleymandala– the remixed full version film di David Loom e visitare l’Oculus Room a cura del gruppo Make Your Experience.

Ufficio stampa Pepita Promoters

Potrebbero interessarti anche...